MAQ HOME PAGE


Di tutto un po' ma niente spoiler

Chi è MaQ?


MaQ è un personaggio che ho creato per un pbem (gioco di ruolo via email). Il gioco è ormai terminato da tempo ma in questa pagina potete trovare le storie scritte finora.

La valle dei tre fiumi

Riassunto di Relic Hunter by Massimo


Prologo.
Alcuni monaci accanto ad una statua sono attaccati dai mongoli e non riescono a fermare gli assalitori. Durante lo scontro i monaci nascondono una statua molto importante. Questa statua al collo ha un medaglione con un mandala inciso sopra. Il tempio sorgeva nella confluenza di tre fiumi.

Presente.
La costruzione di una grande diga sta per sommergere la zona dei tre fiumi ma un gruppo di monaci protesta che deve essere prima ritrovata un'antica statua perduta da tempo. Il responsabile dei beni culturali assicura il militare incaricato di far sgomberare tutta la valle che la statua non è mai esistita. Nel far ciò ha messo in serio pericolo la sua carriera politica perché se venisse ritrovata passerebbe grossi guai. Un occidentale assicura i monaci che farà di tutto per ritrovare la statua. Quest'uomo telefona a Sidney ed... è il padre di Sidney!!! Dopo aver spiegato a grandi linee la vicenda, Sidney e Nigel vanno a Hong Kong dove incontrano il responsabile dei beni culturali che dice loro di non aver trovato la statua neppure dopo aver esaminato un mandala importante (direttamente collegato con la statua) e che quindi ha stabilito che non è mai esistita. Il padre di Sidney li porta a casa sua: una barca nel porto di Hong Kong. Dopo alcune battute imabarazzanti tipo "tu e mia figlia vi siete già messi insieme?" e dopo aver elencato vari ex di Sidney arriva una ragazza molto carina. Era la nuova fidanzata del padre di Sidney!!!
Ovviamente Sidney fa una scenata al padre: ma non c'è tempo devono andare recuperare il mandala. Nel frattempo hanno parlato con il ricettatore che ha il mandala e gli hanno chiesto di poterlo visionare, ma dei delinquenti sono arrivati prima ed uccidono il ricettatore. Ovviamente Sidney e suo padre neutralizzano i due delinquenti e prendono il mandala.
Il mandala aveva un drago al centro ed i simboli del calendario cinese attorno. Inizialmente Sidney non trova alcuna chiave nascosta nel mandala ma viene fatta l'osservazione che il responsabile dei beni culturali aveva visto l'oggetto con occhi da studioso mentre loro dovranno farlo da cacciatori di reliquie. Dopo aver visto che l'oggetto non era bilanciato Sidney lo fa girare su se stesso e tre dei simboli segnati sopra si sono evidenziati. Premendoli tutti e tre insieme il mandala si è aperto rivelando una mappa.
Sulla mappa era segnato un quarto fiume dove era nascosta la statua. Tramite un computer dove erano memorizzati tutti i dati del luogo interessato hanno ricavato una mappa attuale della zona dove avrebbero dovuto cercare. Ignari che il responsabile dei beni culturali li avrebbe uccisi se avessero trovato notizie della statua (ormai ne va del suo onore e della sua vita) gli mandano un fax con i dati della loro scoperta.
Nel viaggio in treno Sidney scambia qualche parola con il militare responsabile dello sgombero della zona. Questo, una volta arrivati, nega l'accesso alla zona, ma il padre di Sidney ruba un camion e passa con la forza il posto di blocco.
Arrivati sul posto trovano un mandala molto più grande dell'altro e trovati i simboli giusti da premere si apre un passaggio per il tempio dove è custodita la statua. Intanto Nigel va a prendere il camion per portarlo più vicino.
Nel frattempo Sidney e suo padre trovano la statua, situata dietro ad un pozzo senza fondo ricoperto di un liquido indefinibile. Arriva il responsabile dei beni culturali e dalla colluttazione che ne segue finisce dentro il pozzo. Sidney mette il mandala al collo della statua così da placarne l'ira e portarla via.
Mentre il padre di Sidney si mette a parlare con Nigel riguardo la presunta relazione con sua figlia, Sidney fa amicizia con la fidanzata del padre.

Note sull'episodio:
- Mi sembra positivo che i monaci, un tempo perseguitati e cacciati dalle loro terre, siano tenuti in grande considerazione dalle forze dell'ordine cinesi. Vabbè, lo so, è solo un telefilm e di produzione americana, però mi è sembrata una bella cosa.
- Sidney sembra essere figlia unica. Suo padre infatti dice "i momenti più belli li ho passati insieme a te e a tua madre".
- Il computer è spesso un valido strumento narrativo. Grazie ad un programma riescono ad avere una mappa del luogo interessato usando innumerevoli variabili per definirne l'esatta cartografia. Software del genere non è all'ordine del giorno, una tale applicazione è difficile da trovare su un normale pc. Eppure non solo il padre di Sidney ce l'aveva ma è riuscito a fargli fare una complessa elaborazione in pochi istanti e premendo si e no qualche tasto.